Back to all Post

Suzuki per l’arte e la Fondazione

All’asta su CharityStars lo scooter Burgman 400 personalizzato dai Van Orton per sostenere la Fondazione Matalon e i giovani artisti

L’iconico scooter, 4 illustratori di fama internazionale, un concorso social e ora un’asta benefica su CharityStars a supporto dell’arte.

Milano, 3 novembre 2021 – Con il progetto ARThletes, Suzuki ha lanciato la sfida a 4 illustratori italiani che, supportati da Lorenza Salamon, gallerista e curatrice del progetto, e Ale Giorgini, artista e coordinatore, si sono messi alla prova per interpretare alcune doti dell’iconico Burgman 400 con richiami a sport olimpici. Grazie al talento degli artisti Gianluca Folì, Riccardo Guasco, Francesco Poroli e dei gemelli Van Orton sono nate 4 illustrazioni potenti ed eleganti diventate soggetto di un concorso social decretando il preferito dalla community.

 

È stato lo schermitore dei Van Orton, con le sue linee marcate e i colori pop, a conquistare il pubblico social e a diventare livrea dell’iconico scooter della casa nipponica. Lo scooter wrappato con la grafica esclusiva realizzata dai Van Orton è ora messo all’asta sulla piattaforma CharityStars insieme alla stampa nr. 1, un pezzo unico, un’opera d’arte che ha anche un’anima charity poichè tutto il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Matalon con sede a Milano.

 

“Siamo davvero felici che la nostra opera possa prendere vita e trasformarsi in un gesto benefico a sostegno dell’arte e degli artisti dichiarano i Van OrtonSuzuki ci ha affidato il compito di rappresentare la “sicurezza”, aspetto fondamentale sulle due ruote, noi abbiamo visualizzato uno schermidore dalla posa elegante e sicura avvolto in un mix di linee e forme che intrecciandosi danno vita a diversi scenari e ambienti che richiamano il Giappone, per noi fonte di grande ispirazione.”

 

Il legame tra Suzuki Italia e l’arte si fortifica ulteriormente con quest’ultimo step charity del progetto ARThletes, devolvendo l’intero ricavato dell’asta alla Fondazione Matalon, che con il brand nipponico condivide un legame speciale con l’Oriente, grazie a numerosi progetti espositivi provenienti non solo dal Giappone, ma anche dalla Corea e dalla Cina.

Nello Taietti, Presidente di Fondazione Matalon aggiunge – “Abbiamo promosso diverse mostre di Luciana Matalon, artista e founder della Fondazione, proprio a Tokyo, Yokohama e Hong Kong. La Fondazione Matalon è dal 2000 uno spazio pensato appositamente per la promozione e la valorizzazione dell’arte contemporanea. Accogliere e condividere il progetto artistico ARThletes significa esplorare ancora una volta nuove dimensioni artistiche, questa volta su due ruote”.

Dal 3 al 17 novembre lo scooter è esposto a Milano in Fondazione Matalon  ed è possibile fare un’offerta su http://www.charitystars.com/Burgman per aggiudicarsi lo scooter insieme alla stampa nr 1 dell’illustrazione integrale realizzata dai fratelli Van Orton.

Anche ad EICMA 2021, dal 25 al 28 novembre, sarà possibile ammirare il Burgman presso lo stand Suzuki. All’appuntamento internazionale imperdibile per gli appassionati delle due ruote, Suzuki concluderà il progetto ARThletes e annuncerà colui che si è aggiudicato l’asta, consegnandogli ufficialmente il Burgman 400. A Nello Taietti Presidente di Fondazione Matalon sarà invece assegnato l’intero ricavato d’asta.

 

“E’ stato un bellissimo e articolato progetto in divenire che culmina ora con un gesto concreto e solidale verso l’arte. – dichiara Enrico Bessolo, Direttore Commerciale Suzuki Italia – Nel mondo dell’arte, e in particolare dell’illustrazione, abbiamo trovato una varietà incredibile di affinità tra il nostro brand, i valori intrinsechi del Burgman e le modalità espressive degli artisti coinvolti. La svolta charity di questo progetto è la conclusione perfetta per sugellare questa nuova dimensione”.

 

Domenico Gravagno, Amministratore Delegato di CharityStars.com aggiunge: “Siamo felici di rinnovare la nostra partnership con Suzuki con questa iniziativa che sposa pienamente i nostri valori. Essere parte di un progetto che unisce più passioni – arte, motori e beneficenza – ci rende pieni dorgoglio: invitiamo tutti gli appassionati a seguire lasta!”

 

ALCUNE INFORMAZIONI AGGIUNTIVE SUL PROGETTO:

 

Il progetto ARThletes

Per celebrare la nascita del nuovo scooter della casa di Hamamatsu, il Burgman 400 MY22 e sottolinearne le sue doti intangibili, Suzuki Italia ha pensato di legare in un nuovo progetto di lancio competenza tecnica, cultura giapponese, gusto italiano e attualità.

L’ispirazione nasce dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 e dall’opportunità di rappresentare l’Atleta elegante, nell’immaginario Suzuki il Burgman 400, grazie alla collaborazione con quattro artisti italiani che hanno dimostrato grandi affinità con la cultura giapponese. A curare il progetto ARThletes a livello autoriale Lorenza Salamon, gallerista, e Ale Giorgini, in qualità di coordinatore degli artisti.

Gianluca Folì, Riccardo Guasco, Francesco Poroli e Van Orton sono gli artisti, illustratori italiani di fama internazionale, chiamati a interpretare quattro caratteristiche fondamentali del nuovo Burgman 400 –– eleganza, sportività, stabilità e sicurezza –– abbinandole alle discipline del Pentathlon moderno (nuoto, laser run, equitazione e scherma) da rappresentare in 4 opere uniche.

I fratelli Van Orton si sono dedicati alla scherma associata per il progetto al concetto di “sicurezza”; Gianluca Folì si è immerso nel nuoto esaltandone l’”eleganza”; Riccardo Guasco ha interpretato l’equitazione nella disciplina del salto ad ostacoli legandola all’idea di “stabilità”, a Francesco Poroli è stata assegnata la laser run per esprimere la “sportività”.

Le quattro opere sono poi state oggetto di un contest social sul canale Facebook di Suzuki dove i follower hanno votato l’opera preferita, che ora diventa livrea del Burgman 400, una vera opera d’arte da collezione, battuta all’asta a scopo benefico.

 

 

Il curatore

Lorenza Salamon

Raccolta la tradizione di famiglia, galleristi dal 1954, Lorenza Salamon fonda le sue origini professionali nello studio della grafica d’arte, di cui è oggi un’esperta. Amplia, dal 1992, i suoi interessi verso l’arte contemporanea figurativa nella galleria di sua proprietà, la Salamon Fine Art di Milano.

Nel 2009 Federica Galli, esponente di spicco della grafica italiana, costituisce e le affida la presidenza della fondazione testamentaria. Sotto la sua egida Lorenza compie un costante lavoro di divulgazione delle arti grafiche antiche, moderne e contemporanee.

https://www.salamonfineart.com/index.php 

 

Coordinatore artisti

Ale Giorgini

Illustratore, designer, direttore artistico, Giorgini ha collaborato con brand e testate internazionali e partecipato a eventi in tutto il mondo. Ha vinto il Good Design Award del Chicago Museum of Design (2017), è stato selezionato dalla Society of Illustrators di New York (2015, 2017). Dal 2013 al 2018 è stato presidente e direttore artistico di Illustri Festival e fondatore dell’agenzia Magnifico che rappresenta alcuni dei più importanti illustratori italiani.

IG https://www.instagram.com/alegiorgini/

 

Gli artisti

Gianluca Folì

Folì è un affermato illustratore italiano. Il suo lavoro di ampio respiro abbraccia molti campi dell’immagine, dalla cultura per adulti ai picture book dell’infanzia.

Clienti come Les Echos, The Boston Globe, New York Time, Il Corriere della Sera, Red Bull, Feltrinelli, Mondadori, Taschen, Fendi, Alfa Romeo, Harley- Davidson, Wall Street Journal, Los Angeles Times, GQ, Panorama, Lonely Planet apprezzano Il suo stile raffinato e ricercato.

Nel 2015 il suo lavoro è stato selezionato e premiato dalla Society of Illustrators di New York con la medaglia d’oro categoria Editorials and Books, e nello stesso anno è medaglia di bronzo alla Society of Illustrators di Los Angeles. È selezionato anche per due anni consecutivi nei prestigiosi Creative Quarterly, Applied Arts Annual e Communications Arts Annual.

IG: https://www.instagram.com/gianlucafoli/

 

Riccardo Guasco

Illustratore e pittore, nato ad Alessandria nel 1975. Innamorato del manifesto come mezzo di comunicazione utile a una buona educazione all’immagine, mescola poesia e ironia creando illustrazioni per far sorridere gli occhi. Le sue illustrazioni appaiono su campagne pubblicitarie, riviste, libri, navi e biciclette.

E’ felice di aver collaborato con The New Yorker, Eni, Tim, Poste Italiane, Nastro Azzurro, Moby, Martini, Ferrari, Touring Club Italiano, Repubblica, Esselunga, Emergency, Greenpeace, Rai, L’Espresso e molti altri.

IG: https://www.instagram.com/guascoriccardo/

 

Francesco Poroli

Poroli è nato e vive a Milano. Dal 2000 lavora come illustratore e art director freelance. Durante questi anni ha pubblicato su testate quali The New York Times Magazine, Wired, GQ e Il Sole24 Ore. Ha inoltre lavorato per clienti come Facebook, Campari, Apple, NBA, Barilla, FCA e molti altri. Nel 2017 ha pubblicato “Like Kobe – Il Mamba spiegato ai miei figli” per Baldini&Castoldi. I suoi lavori sono stati premiati da Society of Illustrators New York e The Society of Publication Designers. È direttore artistico di Illustri Festival, speaker TEDx e insegna presso IED Milano, NABA and Domus Academy.

IG: https://www.instagram.com/francescoporoli/ 

 

Van Orton

I Van Orton è un duo creativo composto da due fratelli gemelli (Stefano e Marco) da Torino. La loro arte è fortemente influenzata dalla “cultura pop” e da un design ispirato alle vetrate delle chiese, per poi evolversi con innesti simmetrici e linee luminose.

Hanno iniziato reinterpretando le icone di film cult degli anni ’80, questo ha permesso loro di ottenere rapidamente molta visibilità e essere contattati da importanti marchi, tra cui Marvel, Microsoft, Armani, Bmw e artisti come Pearl Jam.

IG: https://www.instagram.com/vanortondesign/

 

FONDAZIONE LUCIANA MATALON

Orari di apertura: Martedì - Sabato 10:00 - 13:00 - 14:00 - 19:00

Foro Buonaparte, 67 20121 Milano
Telefono: +39 02.87.87.81
Email: [email protected]
Fondazione Luciana Matalon - All Rights Reserved - P.IVA 13165320154
Privacy & Cookie Policy / Note legali
Credits: Aleide Web Agency